inverno 2020

Acquista l'ultimo numero

editoriale

UOMINI STRAORDINARI

All’età di ventisette anni, Paolo Nespoli non aveva ancora chiaro quale sarebbe stato il suo percorso. La scintilla gliela accese una grande giornalista, Oriana Fallaci: da lì la corsa per la laurea in ingegneria aerospaziale e le prime missioni...

L’ultimo lancio in cui è stato protagonista risale a poco più di due anni fa; all’età di sessant’anni è l’italiano più “maturo” a essere stato catapultato in orbita verso la Stazione Spaziale Internazionale. Il fatto ancora più avvincente, però, è che Nespoli è uno dei due connazionali ad aver effettuato missioni sia a bordo dello Space Shuttle sia con la Soyuz. America verso Russia. Ecco, sono le differenze tra i due mondi, il cuore della nostra intervista: dalla fase preparatoria, al lancio, al delicato rientro. Come viaggiare con una vecchia e affidabile Lada, oppure con una prepotente muscle car Mustang. AutoItaliana, ve lo abbiamo anticipato, non ha mai tenuto i piedi solo per terra. Meravigliosa è anche la storia di un altro italiano fenomenale, che a quarant’anni continua a combattere “gomito a terra” contro i più grandi talenti motoclistici del mondo, più giovani di lui anche di vent’anni. Ogni volta che scende in pista Valentino Rossi lo fa da campione qual è (nove titoli mondiali), e dà tutto se stesso per vincere, sempre. Ce lo ha ricordato, di nuovo, ad Abu Dhabi, il 15 dicembre, qualche giorno dopo essersi scatenato su una F1 Mercedes al Ricardo Tormo, facendo impallidire Lewis Hamilton. Con la Ferrari 488 GT3 del team Kessel, la sua prima 12 Ore se l’è vinta a mani basse, insieme al fratello Luca e all’inseparabile Uccio. Primo di classe, terzo assoluto. Eravamo nel suo box, accanto a lui, per raccontarvi il dietro le quinte di questo debutto, che gli spalancherà le porte della più grande competizione endurance della storia: la 24 Ore di Le Mans, forse già nel 2021. Un ultimo aneddoto. Quando ho telefonato a Paolo Paci, un altro campione della penna stavolta (con il suo 4810, si è guadagnato il premio Bancarella Sport la scorsa estate), per chiedergli di dedicare un contributo esclusivo al numero due di AutoItaliana, non ha battuto ciglio e ha scritto un racconto ammantato di storia, sogni e ricordi che vi farà viaggiare con la mente verso incantevoli scenari dolomitici. Lasciatevi cullare, prendetevi il tempo per per- dervi tra quelle parole allineate con garbo. Sono italiani come loro, con testa, cuore e talento a rendere unico questo incredibile Paese.

David Giudici

sommario

Cover Story

Cover Story

Lampo Lambo. Nel cuore dell’Emilia dei motori per vedere da vicino (e fotografare) la Sián, la supercar che traghetterà la Lamborghini nel futuro. Tra materiali innovativi, nanotecnologie ed esperimenti nello spazio

Rewind

Rewind

Rileggiamo il passato. A noi piace perderci nel tempo, sfogliando le pagine dei vecchi numeri di Auto Italiana. Vi riproponiamo in questa sezione quelli che ci sono piaciuti di più

Forward

Forward

Guardiamo al futuro. Le eccellenze del nostro Paese raccontate attraverso uomini, oggetti, momenti e fatti che portano in alto il valore del Made in Italy nel mondo

Gulf12Hours

Gulf12Hours

Come in un docufilm in presa diretta, da Abu Dhabi, il debutto (felice) di Valentino Rossi nelle gare di durata della categoria GT, al volante della Ferrari 488 GT3 del team Kessel Racing, insieme al fratello, Luca Marini, e all’amico di sempre, Alessio Salucci

Paolo Nespoli

Paolo Nespoli

Ha avuto la rarissima opportunità di andare nello spazio sia con lo Space Shuttle sia con la Soyuz: l’astronauta Paolo Nespoli ci spiega le differenze usando un linguaggio... automobilistico

Milano-Cortina

Milano-Cortina

Località simbolo, icone di stile di vita, ora cardini dell’Olimpiade del 2026 e dunque unite da un solido destino. E da territori, tutti da esplorare, ricchi di eccellenze

Sayonara

Sayonara

A Modena, lo scorso dicembre, è uscita dalle linee di produzione l’ultima Maserati GranTurismo. Un esemplare speciale destinato a un appassionato giapponese

Panda

Panda

Nell’anno del suo quarantesimo anniversario, l’iconica utilitaria pop rivive una seconda giovinezza. Abbiamo indagato nelle ragioni della sua riscoperta

Special Panda

Special Panda

Cinque “pandini” d’autore e altrettanti specialissimi proprietari. Che spiegano perché se ne sono innamorati

Autogrill

Autogrill

La testimonianza fotografica di un giovanissimo Toni Thorimbert nell’Italia degli anni Settanta. Istantanee di una società che si era appena messa in viaggio

Dolomitenstrasse

Dolomitenstrasse

Paolo Paci, premio Bancarella Sport 2019, ci riporta indietro nel tempo, accompagnandoci con la sua Fiat 500 sui tornanti di “quell’estate del millenovecentosettantacinque”...

La vera storia della “Savio 2048”

La vera storia della “Savio 2048”

La Lancia Delta S4 è già un’automobile speciale di suo. Ma c’è un esemplare ancora più singolare, originale e unico: vi raccontiamo i suoi segreti

Jack il sognatore

Jack il sognatore

Una stretta di mano e via: gli accordi, una volta, si concludevano così. Anche con Enzo Ferrari

Cinque sfumature di rosso

Cinque sfumature di rosso

C’è un legame, e non è solo per via del colore, tra le automobili da collezione e i migliori vini del nostro Paese. Siamo andati “per cantine” a caccia di quei produttori che amano in egual misura le quattro ruote e i profumi dell’uva. Con l’autorevole parere di Luca Gardini

Scotch Art

Scotch Art

Le auto malamente riparate con il nastro adesivo che hanno stimolato lo sguardo del fotografo milanese Ronni Campana

Alta sartoria in garage

Alta sartoria in garage

Christian Gasparoni, tarantino trapiantato a Torino, ha unito creatività, tecnologia e passione per creare con la lana di Biella teli copriauto a misura di supercar

editoriale

IL NOSTRO MEGLIO

Sono a Maranello, nell’ufficio di Flavio Manzoni, Vice President Design Ferrari. È tarda primavera quando gli anticipo che, dopo 50 anni e in occasione del suo centenario, Editoriale Domus ridarà vita ad AutoItaliana. Non per farne un altro giornale di automobili, non abbiamo aspettato così a lungo per riproporre una formula già consumata. Invece, per interpretare un concetto di stile contemporaneo, in grado di abbracciare il nostro incantevole Paese nelle sue molteplici forme d’arte. L’espressione del gusto italiano applicato alle sue più svariate declinazioni: design, moda, accessori, buona tavola, turismo e, naturalmente, motori. L’automobile è il fil rouge; l’ambizione è di avere un respiro internazionale. Manzoni ha in lancio cinque modelli quest’anno: un’operazione “titanica” per Ferrari, mai affrontata nella storia. Certo, sono progetti avviati tempo fa, ma l’attività del Centro Stile – racchiuso in un’opera architettonica strabiliante, che lui stesso ha contribuito a ideare – è frenetica. Nonostante ciò, un gruppo di giovani talenti, che spende le giornate a concepire le Ferrari di domani, ha aderito con entusiasmo all’idea di realizzare qualcosa di unico per il lancio di questo giornale e ha disegnato la storia dei motori del Cavallino narrata attraverso dieci tavole straordinarie. Una è in copertina, raffigura la Dino 246 del 1969, anno in cui avevamo interrotto il nostro viaggio (leggete a pag. 24). Ma sono molti altri gli interventi magnifici in questo numero. Sempre dal cuore della “Motor Valley”, Giampaolo Dallara si è messo al volante della sua personale Lamborghini Miura, per la prima volta davanti a un obiettivo e ci ha regalato un sorriso incantato. Horacio Pagani ci ha raccontato di quella valigia piena di sogni, e con dentro cinque lettere vergate da Fangio, che lo ha accompagnato dall’Argentina all’Italia negli anni ’80. Roberto Giolito, Head of FCA Heritage e autore delle linee delle Fiat moderne più di successo, ha sintetizzato i 120 anni del marchio torinese in 12 auto e nel racconto dei suoi tre decenni d’azienda. Poi, che fossimo lanciati nella giusta direzione ce lo ha confermato la BMW, che a fine maggio a Villa d’Este ha svelato la “copia” appena ricostruita – in Italia – della Garmisch di Marcello Gandini, star a Ginevra nel 1970 e poi perduta. Ecco questo è AutoItaliana: sarà in edicola a ogni inizio di stagione. È ora di girare la chiave e partire.

David Giudici

sommario

Cover story

Cover story

Capolavori nascosti Sono da sempre meravigliose opere d’arte racchiuse sotto i cofani i “cuori” delle Rosse. Il Centro Stile Ferrari ha realizzato per noi 10 tavole che sintetizzano 70 anni di evoluzione

Rewind

Rewind

Rileggiamo il passato Dal 1919 al 1969 AutoItaliana ha trattato di motori e di motorsport con un linguaggio autorevole e contemporaneo: in ogni numero pubblichiamo stralci degli articoli che hanno scritto la nostra storia

Forward

Forward

Guardiamo al futuro Le eccellenze del nostro Paese raccontate attraverso uomini, oggetti e fatti che tengono alto il valore del made in Italy nel mondo

Mille Miglia

Mille Miglia

Portfolio Un viaggio col pensiero a ritroso nel tempo per ripercorrere attraverso una galleria di fotografie inedite ed evocative dell’Archivio Novafoto-Sorlini l’impresa rimasta unica di Stirling Moss nel 1955 su Mercedes 300 SLR alla “Corsa più bella del mondo”

Italians

Italians

L’elenco degli autorevoli attori del nostro Paese tra le posizioni che contano nel mondo automobilistico è lungo e prestigioso. Abbiamo selezionato dieci profili: ecco perché sono i più influenti

Ancora una

Ancora una

Una concept car di Gandini presentata a Ginevra 50 anni fa e poi perduta; BMW l’ha ricostruita perché ha dettato lo stile

Ezio Gribaudo

Ezio Gribaudo

Se Giorgetto Giugiaro si rivolge a lui con l’appellativo di maestro, qualcosa vorrà dire... Lo abbiamo incontrato per farci raccontare l’arte dal suo punto di vista

Cartoline dalla Motor Valley

Cartoline dalla Motor Valley

Probabilmente un territorio conosciuto quanto la Silicon Valley, ma molto più “storico”. Siamo andati a fotografare alcuni dei suoi simboli più rappresentativi

Raccomandato

Raccomandato

Tutto ha avuto inizio negli anni ’80 con una valigia: oltre ai sogni di un giovane argentino dotato di straordinario talento e ambizione, racchiudeva cinque lettere di presentazione firmate da Juan Manuel Fangio. Ecco a chi erano indirizzate e come ha avuto origine il mito Pagani

Finalmente mia

Finalmente mia

Neanche trentenne, ha progettato il telaio di una delle supercar più incredibili della storia Lamborghini. Mezzo secolo dopo Giampaolo Dallara ne ha voluta una per sé

Collezionisti di stile

Collezionisti di stile

Anche l’outfit va abbinato con la giusta auto o viceversa. Abbiamo incontrato, nei loro garage, Corrado Lopresto, Riccardo Pozzoli, Andrea Sartori e Tomaso Trussardi

Fabbrica italiana

Fabbrica italiana

I 120 anni della Fiat osservati attraverso lo sguardo “elevato” di Roberto Giolito, che ha vissuto l’azienda per un quarto di quel tempo: in scena 12 protagoniste

Testimone muta

Testimone muta

Un classico “noir” all’italiana: una De Tomaso Deauville blindata che ricompare all’improvviso. Anzi, che torna sulla scena senza che nessuno si ricordi di lei

Puntate sul 9

Puntate sul 9

Un simbolo glorioso, il Quadrifoglio, per Alfa Romeo: quest’anno risplende anche sul fondo di un cronografo Eberhard & Co. in edizione speciale limitata a 250 pezzi

Quattro piatti

Quattro piatti

Davide Oldani è riuscito nella difficile missione di mixare l’alta cucina con gli ingredienti meno nobili. Per noi ha creato un poker di ricette dal gusto motoristico

Seconde vite

Seconde vite

Una posizione affermata nel mondo della moda, poi una virata improvvisa e consapevole: oggi Marcello Mereu è il “Leonardo” del car detailing